Come realizzare un quadro di muschio

Abbiamo preparato per te un semplice tutorial con immagini su come realizzare un quadro di muschio, secondo i tuoi desideri e nel comfort di casa tua. In poche parole, saprai di cosa avrai bisogno per la realizzazione, dai componenti necessari ai vari accessori che possono semplificare il tuo lavoro, e vedrai passo dopo passo quanto è facile creare un quadro simile.

 

  1. Prepariamo tutto il necessario

In breve, riassumerò le "materie prime" di cui non possiamo fare a meno:

  • Ovviamente, il MUSCHIO STABILIZZATO 😊 Io ho preparato "un po' di ogni tipo di muschio", dato che non avevo un'idea precisa di come sarebbe diventato il quadro ed era inteso più come un esperimento. Tuttavia, sapevo che avrei realizzato un quadro combinato di diversi tipi di muschio, quindi ho preparato un totale di circa 500 g di lichene in diversi colori e circa 500 g di muschio (a scelta tra piatto e sferico), anch'esso, in diversi colori. Inoltre, ho selezionato alcune piante stabilizzate che trovo adatte alla composizione. Ovviamente, non utilizzerò tutti i muschi e le piante, ma alla fine vi farò un riassunto della quantità utilizzata di ciascuna specie, in modo che possa farti un'idea migliore sul consumo.

 

  • CORNICE – cornice fatta da te o la nostra cornice speciale per il quadro di muschio. Per quadri più semplici, realizzati in lichene stabilizzato, puoi utilizzare anche il compensato stesso, tagliato alla misura desiderata senza cornice.

 

  • COLLA – puoi usare la colla speciale per muschi stabilizzati o la classica pistola a caldo, normalmente usata per le decorazioni domestiche. Non dimenticare di fare una scorta sufficiente di bastoncini di colla per la pistola, poiché il consumo di colla è piuttosto elevato.

 

  • Altri elementi decorativi, come elementi in legno, ramoscelli, pezzi di corteccia o pietre: non ci sono limiti all'immaginazione.

 

  • Altri accessori di cui potresti aver bisogno durante la creazione - coltello, tagliere, forbici, clip (o filo da giardinaggio), pennello, pinzette, pezzi di gommapiuma - vedrai come usare questi oggetti nelle istruzioni di seguito.

 

  1. Preparariamo il piano di lavoro
  • Se a casa tua non hai il tuo "angolo fai-da-te" e decidi di lavorare sul piano della cucina o sul tavolo, consiglio di usare qualcosa come supporto - telo di plastica o vecchi giornali, che ti solleveranno da una pulizia più profonda dopo il lavoro. Lavorando con i muschi stabilizzati ci si può sporcare, perché sono tutti colorati e rilasciano un po' di colore durante la manipolazione. Inoltre, dal muschio potrebbero uscire le spine degli alberi e potresti aver bisogno di tagliare o dividere alcuni pezzi, in modo che i muschi si adattino correttamente al quadro,  quindi, il tuo tavolo sarà tutt'altro che pulito. La pistola a caldo o la colla liquida potrebbero lasciare segni sul tuo tavolo preferito.
    Se stai usando una pistola per colla a caldo, assicurati di scaldarla.
  • Se l'indomani hai un impegno e non vuoi presentarti con le dita verdi, prendi in considerazione l'uso dei guanti. Probabilmente dalle foto noterai che io ho dimenticato di usarli 😊

 

  1. Progettiamo la disposizione

Iniziamo a comporre il quadro. Se non hai ancora un'idea precisa di come sarà, è raccomandato disporre approssimativamente i singoli elementi sulla base, senza incollarli. Nel mio caso, gli elementi dominanti erano i pezzi di muschio piatto più grandi, che ho disposto in questo modo come linee guida. Ho scelto una foglia di felce dalle piante stabilizzate e un pezzo di ramo di legno, che si adattava all'idea che avevo in mente e li ho posizionati al centro del quadro. Non ho pianificato il posizionamento del lichene in anticipo, perché avevo intenzione di utilizzarlo solo come decorazione e per riempire gli spazi vuoti e ho deciso che l'avrei posizionato solo durante l'incollatura.

 

  1. Possiamo iniziare ad incollare

Come primo passo, ti mostrerò un trucco per dare un effetto plastico al muschio piatto. Il pezzo più grande del mio quadro doveva essere un tappeto di muschio piatto, ma è svanito nella composizione complessiva, quindi l'ho adagiato su un pezzo di gommapiuma. Con le forbici ho ritagliato un quadrato abbastanza grande dalla gommapiuma che avevo in casa, l'ho incollato alla base e successivamente su di esso ho incollato il tappeto di muschio piatto. Ho incollato alla base anche i bordi sporgenti del muschio, creando una collina di muschio. È possibile utilizzare i pezzi di gommapiuma per uniformare eventuali irregolarità - ad es. sotto le sfere di muschio più grandi, le quali a volte hanno la parte inferiore irregolare e non aderiscono bene alla superficie.

Nel passaggio successivo, ho semplicemente incollato tutti gli altri pezzi di muschio piatto e sferico. Lavorarci è facile, in quanto hanno una forma solida e occupano un'area più ampia. Tutto quello che devi fare è applicare la colla sul compensato e premere delicatamente sui pezzi di muschio. Ho dovuto tagliare alcuni pezzi ad angolo retto, in particolare quelli posizionati negli angoli.

La parte più complicata è stata attaccare il ramoscello al quadro. Se usi un pezzo di legno dritto e robusto, devi solo attaccarlo direttamente alla base e poi incollare i muschi attorno ad esso. Io avevo un ramoscello più sottile, con una forma molto irregolare ad arco, che poteva essere fissato alla base solo con le clip, esattamente in due punti. Per fissarlo, ho usato le clip improvvisate, realizzate con un comune filo da giardinaggio. La clip si può inserire facilmente nelle sfere di muschio più grandi o nella gommapiuma.

Poi ho iniziato a riempire gli spazi vuoti con il lichene.

Prima dell'uso, possiamo pulire il lichene da spine di alberi e altre possibili impurità e tagliare le radici alla lunghezza desiderata.

Se vogliamo incollare il lichene in modo che la parte superiore risalti bene, dobbiamo fare una stima dell'altezza appropriata alla quale tagliarlo e incolliamo i singoli pezzi il più possibile vicino l'uno all'altro.

Ho aggiunto la foglia di felce e l'ho fissata delicatamente con le clip al muschio. Ho dovuto eliminare alcune piccole foglioline per accorciare la foglia di felce. Le ho incollate insieme e le ho posizionate con una clip in un'altra parte del quadro.

Alcuni pezzi di muschio contengono delle imperfezioni naturali, spine o pezzetti di legno. Se lo desideri, puoi rimuoverle delicatamente con una pinzetta e pulire a fondo l'intero quadro. Io le ho tenute nel quadro, perché volevo preservare l'aspetto naturale del paesaggio forestale.

Infine, puliamo delicatamente la cornice del quadro con un pennello.

 

  1. Il quadro è pronto

Tutto quello che devi fare è trovargli una posizione adatta. Ti consiglio di consultare i suggerimenti relativi al posizionamento appropriato e inappropriato dei muschi stabilizzati nella sezione Cura.

Conclusione

Per questo esperimento ho utilizzato una cornice con le dimensioni 40x50 cm. Come promesso all'inizio, segnalo il consumo di muschio che ho effettivamente usato per il quadro di queste dimensioni. Ho utilizzato 200 g di muschio sferico, 100 g di muschio piatto e circa 200 g di lichene. Per ogni muschio venduto a peso, viene evidenziato il consumo approssimativo per un metro quadrato, oltre alla tabella di conversione per le dimensioni dei quadri più diffuse, in modo da poter calcolare con facilità la quantità di muschio necessaria. Naturalmente, dipende solo da te quali muschi scegli: puoi realizzare un quadro combinato come me o creare un quadro monomateriale di una sola specie o di un solo colore. Ho scelto questo tipo di quadro per mostrarti come lavorare con tutti i tipi di muschio e per avvicinarti a diverse situazioni che potresti incontrare durante la creazione del quadro.

Ti auguro di dare libero sfogo alla tua immaginazione e lasciarti coinvolgere da questo nuovo hobby creativo 😊

Saremo molto felici se condividi con noi le tue creazioni.